• jovareview
  • Dischi
  • The Clash
DATA2014

Sandinista!

Chi come Lorenzo è nato negli anni '60 è cresciuto sapendo che esistono i generi musicali. Poi nel dicembre del 1980 arriva Sandinista! dei Clash ed ecco che cambia tutto.
Forse i Clash pensavano solo di fare un disco "sperimentale", ma quello che ottennero con le 36 canzoni di questo LP fu qualcosa di molto più importante: abbatterono le barriere tra generi e stili, costringendo il mondo intero a rimettere in discussione i riferimenti musicali e culturali dati per buoni fino a quel momento. Rock and roll, blues, gospel, musica giamaicana e jazz, funk, rap e persino accenni di disco music, tutto frullato in un disco coraggioso e “sbagliato”, che non ebbe successo né di pubblico né di critica, disorientando anche i fan duri e puri della band.
Il tempo ha però dato ragione ai Clash, capaci con questo album di innescare un vero e proprio “Big Bang”, un'esplosione creativa dalla quale ha preso vita una musica completamente nuova, fonte di nutrimento per “i nostri gusti, le nostre radio e le nostre ispirazioni e le nostre playlist per i successivi trent'anni”. Che altro dire... quello di Lorenzo per Sandinista! è proprio un amore disperato.

Video suggeriti

La prima JovaReview musicale rappresenta l'inizio di un percorso attraverso una serie di dischi...

La Jovarewiev di "Graceland", il disco pop che per primo ha portato nelle top ten di tutto il...

In occasione della vittoria di Nibali al giro d'Italia e in virtù delle coincidenze di sillabe...

Il vento che soffia da nord regala a New York una splendida mattina.

“Summa di Maqroll il gabbiere” è un’antologia di poesie di Alvaro Mutis, scrittore colombiano di...