La nascita di "Un bene dell'anima"
  • lorenzo 2015cc
  • un bene dell'anima
  • making of
DATA2015

La nascita di "Un bene dell'anima"

Come molte altre canzoni di “Lorenzo 2015 CC”, anche “Un bene dell'anima” è nata con Lorenzo che rincorre una melodia alla chitarra acustica nell'intimità della sua casa di Cortona. Poi cambia la scena e quella stessa canzone la ritroviamo a New York, uguale ma diversa, arricchita dal basso di Saturnino, dalla chitarra di Riccardo Onori e dal groove Hip Hop del batterista Daru Jones. E così, tra una session di registrazione e l'altra, Lorenzo ci svela che il suo piano “segreto” è creare un disco così vario che per un paio di anni non avremo più bisogno di ascoltare altri cantanti, né di andare al cinema o guardare la tv. Parola di Jova, con questo disco non avrete bisogno di altro.

Video suggeriti

Prendete Eros Ramazzotti, somministrategli dosi massicce di rock americano e chiudetelo in uno...

A Cortona “Si alza il vento” e, grazie alla chitarra di Bombino, porta con sé un po' di sabbia...

In un post su Facebook Lorenzo ha detto di averla scritta pensando “alle persone che vedo ai...

Tra poco avremo “L'Estate Addosso” e tutto quello che Lorenzo dice in questa canzone ci sarà...

Sax, Marimba e voce… così Manu Dibango mette l’Africa in “Musica” durante una session parigina...